“Il posto di ognuno di Maurizio De Giovanni”

 

Caldo.

Fa tremendamente caldo.

Per le strade e nei vicoli, ma anche nei palazzi dei signori.

Non si respira, non si riesce a parlare quasi.

E i silenzi pesano.

Pesano quelli dell’allegro Maione, pesano quelli dell’alta borghesia.

Pesano i silenzi della bella Enrica ed è sempre più pesante l’animo tormentato del Commissario Ricciardi.

 

“Fa caldo, tanto caldo.

Caldo da non mangiare, da non sognare.

Fa tanto caldo da uccidere per poter ancora vivere.”

 

Terza indagine per il Commissario Ricciardi e il suo fido Maione.

In una Napoli torrida di fine estate un omicidio sconvolge l’alta borghesia.

La contessa Adriana Musso di Chiamparino è stata trovata assassinata.

Indagando, con il fiato di Garzo e dei gerarchi fascisti sul collo, il Commissario scopre che la Contessa non era molto ben voluta e più di una persona aveva un movente per volerla morta.

 

Ognuno in questa storia ha il suo ruolo.

Ognuno in questa storia gioca la sua partita.

Ognuno in questa storia ha il suo posto.

 

“IL MIO POSTO QUAL’E’? LO SAPETE VOI, COMMISSA’? ME LO SAPETE DIRE? MA IL MIO POSTO QUELLO VERO, NON LO SA NESSUNO. NEMMENO IO STESSO LO SO, QUAL E’ IL MIO POSTO”

 

Qual è il posto di Maione? Quello della bella Enrica? E quello di Ricciardi? Qual è il posto di Ricciardi? Avrà mai il coraggio di ammetterlo ad alta voce?

 

Con questa terza avventura il lettore si addentra sempre più nella psicologia dei personaggi creati da De Giovanni e in una Napoli che si appresta a vivere un periodo storico buio.

Noi lettori ci facciamo accompagnare per mano nei vicoli di una città calda, umida che vive le sue stagioni insieme ai personaggi.

Personaggi da cui diventa sempre più difficile allontanarsi.

Personaggi che iniziamo a considerare famigliari, amici quasi.

E come con gli amici vogliamo consolare Ricciardi, abbracciarlo, guardarlo nei suoi occhi color vetro e dirgli che andrà tutto bene, che noi sappiamo qual è il suo posto: nei nostri cuori  e nella nostra anima.

 

COMPRALO QUI 

 

Precedente "L'Inganno di Thomas Cullinan" Successivo [Rubrica] Consigli del Mese [Febbraio]