“Storia di Calire di Barbara Chinello”

Dopo la morte di entrambi i genitori, Amanda decide di vendere la casa dove ha trascorso la sua infanzia, ma prima deve mettere ordine fra le scatole e i bauli pieni di oggetti che sua madre ha accumulato negli anni.

Amanda trova anche l’abito da sposa della madre, ma qualcosa attira la sua attenzione: un cofanetto di legno, nascosto nel tulle del vestito.

All’interno alcune foto e una lettera. Chi sono l’uomo e la donna ritratti in quelle immagini? Amanda chiede consiglio a Marie, la sua vicina di casa, che le rivela che l’uomo e la donna delle foto sono Edward e Claire Hughes, i genitori di sua madre, che sono ancora vivi al contrario di quello che le aveva sempre fatto credere sua madre.

E quando Amanda decide di incontrarli Claire le racconterà una storia di amore, guerra e vita.

 

Un libro particolare che sembra partire come le più classiche delle storie, una figlia che al funerale di uno dei genitori scopre la storia della sua famiglia, ma che poi si rivelerà essere un libro intrigante e per nulla scontato.

La Chinello ci porta indietro nel tempo raccontandoci la storia di una giovane Claire che si ritrova la vita sconvolta a causa della seconda guerra mondiale e che deciderà di lasciare l’Inghilterra per andare in Francia e prestare servizio come crocerossina.

Una storia d’amore, di coraggio e anche di rinascita.

Un racconto ben scritto, che scorre facilmente e che pagina dopo pagina incuriosisce sempre di più il lettore.

La bravura dell’autrice sta anche nell’aver preso una storia come se ne leggono molte e farla sua rendendola originale, scorrevole e intrigante.

Ringrazio Barbara per avermi dato l’opportunità di leggere il suo libro che consiglio a chiunque abbia voglia di perdersi in una storia d’altri tempi, in una storia d’amore, di coraggio e di rinascita.

 

“«Chiunque reagirebbe allo stesso modo avendo una pistola puntata al petto, non trovi?»

Claire la guardò di sottecchi. Aveva ragione ma trovò comunque il suo atteggiamento piuttosto strano. Perché tanta sollecitudine per un ufficiale tedesco, per il nemico?”

 

BARBARA CHINELLO

Ha lavorato per alcuni anni come educatrice di asilo nido.

“Storia di Claire” è edito da Panesi Edizioni.

COMPRALO QUI