“Papà Gambalunga di Jean Webster”

Judy Abbot è un’orfana dell’istituto Grier.

Un giorno, che sembra uguale agli altri, la sua vita cambia grazie ad un misterioso benefattore che decide di pagarle gli studi in un prestigioso college.

Le uniche cose che dovrà fare Judy sarà scrivere a questo misterioso uomo (che lei avendo visto solo la sua lunga figura chiamerà Papà Gambalunga) e non incontrarlo mai.

 

Jena Webster in questo romanzo epistolare “a senso unico” coinvolge il lettore che rimane affascinato dall’intelligenza e la simpatica della piccola orfana appassionandosi lettera dopo lettera alla sua storia e alle sue avventure.

La curiosità però è dietro l’angolo e il lettore  vuole sapere di più di questo Papà Gambalunga.

Proprio come Judy infatti il lettore scoprirà solo alla fine l’identità di questo uomo del mistero.

Un romanzo che ha da sempre coinvolto milioni di lettori e lettrici, soprattutto, che si immedesimavano in quella ragazza sfrontata, ma allo stesso tempo così determinata da appassionarsi alle sue avventure.

Avventure diventate famose dapprima con il film con Fred Astaire e Leslie Caron del 1955  e poi alle avventure animate del 1990 con la sigla cantata da Cristina d’Avena.

Quindi non resta che lasciarvi trasportare dalle lettere di Judy e arrivare fino alla fine per svelare l’identità del misterioso e affascinante Papà Gambalunga.

 

JEAN WEBSTER

(1876/1916) è stata una scrittrice americana che si interessò anche di questioni sociali.

Tra i suoi romanzi: Just Patty (1911) e il seguito di questo libro Caro nemico (1915).

Qui sotto nell’edizione curata dalla Caravaggio Editore

COMPRALO QUI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.