“I libri più belli del 2018… almeno per me”

L’anno è giunto al termine e di libri me ne sono passati molti per le mani.

Ecco 5 libri + 1 che non devono assolutamente mancare nella vostra libreria.

QUESTA STORIA di Alessandro Baricco, un libro che ci porta nell’universo del piccolo Libero Parri e del suo sogno per ricordarci che anche se la vita ci mette di fronte a mille imprevisti e difficoltà, il sogno di un bambino non deve mai spegnersi e l’adulto ha il dovere di portarlo a termine.

LA GEMELLA SBAGLIATA di Ann Morgan, dove un gioco cambia la vita di due gemelle portandoci a riflettere su quale sia la “Gemella sbagliata” del titolo e se in fin dei conti non vorremmo tutti vivere la vita di qualcun altro.

LA RAGAZZA CON LA LEICA di Helena Janeczek, il discusso premio Strega 2018, che divide i lettori, ci porta nel mondo e nella vita della fotografa di guerra Gerda Taro, uccisa neanche trentenne nella guerra di Spagna, attraverso i ricordi di chi l’ha vissuta come fossero tante fotografie che regalano attimi di vita rendendoli immortali.

ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO di Gail Honeyman, il debutto più azzeccato degli ultimi anni racconta la vita di una qualunque ragazza che affronta i problemi quotidiani e combatte una battaglia silenziosa tra psicosi, manie e tanti dubbi, pronta ad affrontare il futuro e quello che le riserverà la vita, perché in fondo tutti siamo un po Eleanor.

L’AMICA GENIALE di Elena Ferrante, l’inizio di una quadrilogia che racconta la storia dell’amicizia di Lila e Lenù, due bambine nella Napoli degli anni ’50, facendoci scoprire uno spaccato della nostra Italia che sembra così tanto lontano nel tempo, ma che a guardarlo bene è ancora molto vivo e attuale.

 

 

LA LIENA DEL DESTINO di Daniela Tresconi, un piccolo libro che ci racconta la storia di tre donne e del loro legame, facendoci riflettere su come le cose a volte non cambiano, un racconto che fa scoprire anche la magia di un piccolo borgo Ligure attraverso le parole della sua autrice così legata a questa terra.

 

Con l’augurio di un felice anno nuovo, pieno di letture altrettanto interessanti, vi saluto e vi do l’appuntamento al  2019 con nuove recensioni, nuovi eventi e qualche sorpresa.

BUON 2019!

 

Precedente "Gente di Dublino" di James Joyce Successivo "Una storia italiana" di Alessia De Santis